Twitter

Tag: arci milano convenzione tesserati

Teatro Cinema Martinitt: Chat a due piazze – 18/10- 04/11

Questo mese, grazie alla tessera Arci, potrete approfittare della convenzione con il teatro Martinitt: in cartellone, dal 18 ottobre al 4 novembre lo spettacolo Chat a due piazze…

Chat a due piazze
di Ray Cooney, versione italiana di Luca Barcellona

regia di Fabio Ferrari

scene di Nicola Cattaneo, costumi di Elena Palella

con Gianluca Ramazzotti, Alessandra Cosimato, Sara Adami, Antonio Pisu, Paolo Perinelli, Claudia Genolini, Marco Todisco

Tutto va a gonfie vele per Mario Rossi, tassista, sposato da vent’anni a Barbara a Piazza Irnerio e nello stesso tempo a Carla a Piazza Risorgimento. Mario ha due figli adorabili, Alice a Piazza Irnerio…e Giacomo, a Piazza Risorgimento. La vita gli sorride, il suo segreto è al sicuro, fino a quando un giorno i due ragazzi non scoprono che con facebook, in chat, si possono fare degli incontri…

Seguendo una precisa pianificazione di orari e turni di lavoro, riesce per anni a vivere nascondendo la verità fino a quando un giorno i suoi due figli, per uno scherzo del destino, si conoscono in chat e decidono di incontrarsi… A questo punto il povero tassista, aiutato dall’amico Walter, cercherà con ogni mezzo di mantenere il segreto della sua doppia vita. Ne segue una progressione di equivoci, coincidenze e bugie che, con un ritmo infernale, ci porteranno ad un finale inaspettato. Come in tutte le farse di un maestro della comicità come Ray Cooney, vizi e debolezze umane danno lo spunto per creare un meccanismo irresistibile di situazioni esilaranti che finiranno per implodere una dopo l’altra.

Manifatture Teatrali Milanesi: i “saldi” di gennaio…

MTM ci propone, per questo mese di gennaio, tre spettacoli dove, esibendo la tessera Arci, potrete usufruire di una riduzione riservata (16 € vs 26 € esclusa eventuale prevendita)

 

Si inizierà con lo spettacolo
Salomé
(dal 18 al 28 gennaio presso il Teatro Litta)

di Oscar Wilde – regia di Alberto Oliva – con Mino Manni, Giovanna Rossi, Valentina Violo, cast in via di definizione – voce fuori campo Franco Branciaroli – produzione Teatro degli Incamminati/I Demoni

Salomè è il gioco dei potenti. All’inizio c’è la proposta di Erode, un re che vuole divertirsi e abusare della sua posizione e della sua sconfinata ricchezza: “Salomè, danza per me, in cambio avrai quello che vuoi”.  Alla fine c’è, inatteso e perturbante, il responso di Salomè: “Voglio la testa di Giovanni il Battista”. In mezzo c’è il tempo della danza, della vittoria dei sensi, della perdita del controllo, dell’ebbrezza dionisiaca di chi si lascia andare al godimento più puro senza badare alle conseguenze del proprio gesto.

in più è prevista una PROMOZIONE PER TUTTE LE REPLICHE (PUOI ACQUISTARE FINO A DUE BIGLIETTI A 13,80€ cad.)

 

Sempre dal 18 al 28 gennaio, questa volta al Teatro Leonardo, le Manifatture Teatrali Milanesi presenteranno

Sinceramente bugiardi
di Alan Ayckbourn – regia Pietro De Pascalis – primo Spettatore Antonio Syxty interpreti Gaetano Callegaro, Francesco Errico, Guenda Goria, Maria Teresa Ruta

Lo spirito britannico che caratterizza la commedia dell’inglese Alan Ayckbourn traspare già dal titolo palesemente contraddittorio. Lo spettacolo racconta la storia di due coppie le cui vicende parallele finiranno per intrecciarsi in nome dell’equivoco giocato sulla conversazione.  La disincantata relazione matrimoniale tra due dei protagonisti, Sheila e Philip, costituisce lo specchio e il contraltare di quella che unisce l’altra coppia sul palco, i giovani fidanzati Greg e Ginny alle prese con le scaramucce di un rapporto ancora acerbo.

Anche qua PROMOZIONE PER TUTTE LE REPLICHE: DUE BIGLIETTI A 13,80€ cad.

 

A fine mese, al teatro Litta (dal 31 gennaio al 11 febbraio) andrà in scena

CYRANO SULLA LUNA

di Luca Chieregato – regia Luca Chieregato, Pietro De Pascalis – con Pietro De Pascalis

“Eccomi. Amare davvero è dire: eccomi. Lo senti? Che è un cadere”.

Abbiamo preso Cyrano, quello del naso, quello dell’apostrofo rosa tra le parole “ti” e “amo”, quello di Rossana, il poeta spadaccino, e l’abbiamo mandato sulla Luna. Lui ha sempre sognato di andarci, lassù. Ora che è morto da poco, le sue parole ancora sfiorano l’eco dell’aria … e finalmente è arrivato lì.  Lei, la Luna, non lo riconosce e fa domande bambine: che cos’è il teatro? E la verità? Cos’è il vento? Hai amato davvero? Quante parole, in amore.

Idem come sopra: promozione per tutte le repliche, si possono acquistare 2 biglietti a 13,8 €

 

Teatro OutOff: Pinter “Sketches & Short plays” in promozione 26/09/2017 al 1/10/2017

Ecco una nuova promozione dedicata ai tesserati ARCI: per lo spettacolo Harold Pinter – Sketches and Short Plays in scena al Teatro OUT OFF dal 26/09 al 1/10.

I soci ARCI hanno diritto a una biglietto a prezzo ridotto a 10 euro (intero 18,00) prenotando a info@teatrooutoff.it / 02.34532140 o esibendo in cassa la tessera.

Prima Nazionale

di Harold Pinter
traduzione di Alessandra Serra
con Marco Sgrosso, Elisabetta Vergani
musica dal vivo Tano e l’ora d’aria
Gaetano Mongelli (voce e chitarra), Carlo Giammusso (voce e tastiera), Bruno Bassi (basso), Lorenzo Attanasio (batteria)
regia di Maurizio Schmidt
organizzazione Davide Pansera
Guai in Fabbrica (1959), Intervista (1959), Il candidato (1959)

Offerta Speciale (1959), Notte (1969), Problema (1976), Victoria Station (1982),

Il nuovo ordine del mondo (1991) Girls (1995), Scusatemi (1999)

Voci nel Tunnel (2001), Conferenza Stampa (2002)

Un viaggio attraverso dodici componimenti brevi di Pinter: dai primi sketches giovanili e scanzonati sulla alienazione nel mondo del lavoro (Grane in fabbrica, Il Candidato, Offerta Speciale…) passando per i corti di indagine psicologica della maturità (Notte, Victoria Station, Problema…) fino agli ultimi testi sulla violenza della globalizzazione (Nuovo Ordine del Mondo, Conferenza Stampa…) o sulla forza della memoria (Voci nel tunnel, Scusatemi…).

E’ un viaggio dagli anni ’50 ai giorni nostri, nei meandri dell’atelier immaginario del grande drammaturgo inglese, alla scoperta dei primi vagiti di personaggi poi sviluppati nei suoi testi maggiori. Il mondo di queste prove d’autore riflette il clima del suo teatro: un teatro della minaccia, un campionario delle paure dell’uomo contemporaneo che nel corso dei decenni si fanno sempre più politiche. Ma anche uno spazio poetico e libero per giocare con le parole e le percezioni e trovare sintesi sorprendenti.

E’ una occasione di vedere in scena un materiale molto poco frequentato – per la prima volta presentato nella sua compattezza -che ha le caratteristiche di una comicità leggera, sorprendente, intelligente. Ed è anche l’ occasione per vedere alla prova un cast straordinario che si riunisce per la prima volta per la particolarità della occasione.

Teatro linguaggi Creativi: promozione “L’amore ti fotte” 7,8,9 aprile

Spettacolo teatrale di e con Hamlet Machine

NUOVA PRODUZIONE DI ASTORRI/TINTINELLI

PROMO 8 EURO:

Prenotando entro le ore 20,15 di venerdì 7 aprile con una mail a promozione@linguaggicreativi.it con l’oggetto “PROMO 8 EURO L’AMORE TI FOTTE” o chiamando il numero 0239543699.

Gli HAMLET MACHINE per la prima volta a Milano nell’unica data italiana del loro tour europeo!

 

Gli Hamlet Machine sono un duo artistico di origine italiana emigrato ad Hannover, con una formazione musicale punk garage australiano anni 80. Compongono canzoni come tessuti di scrittura, dal sound psichedelico, che si muovono liberamente tra suoni, racconti surreali e mood dell’anima. Sono rockstars, profeti dell’apocalisse, guitti di un vile cabaret post industriale che dai loro valvolari rovesciano voci del nostro tempo, frammenti di un discorso; hanno il tocco lieve della poesia e della leggerezza, dello stupore e della ferocia.
“Siamo angeli senza ali, un revolver puntato alle tempie ma ci trafiggiamo di tenerezza. Il nostro non è un concerto, non è uno spettacolo di teatro. Non ci sono trame da seguire né conferme per nessuno. Succederà quello che dovrà succedere e poi basta.”

Teatro Linguaggicreativi – Via Eugenio Villoresi, 26, Milano (MM2 Romolo)

per tutti gli altri spettacoli in calendario convenzione soci Arci 10 € vs 14

“Di mano in mano”, convenzione rinnovata!

Una convenzione con solide basi! Arci Milano e l’impresa sociale “Di mano in mano”

…Solo un sistema economico finanziario finalizzato a ridurre al minimo il consumo di risorse e la produzione di rifiuti, che riduce gli sprechi, aumenta la durata di vista degli oggetti e ricicla le materie prime contenute in quelli dismessi, utilizza le innovazioni tecnologiche per attenuare al minimo l’impatto ambientale dei processi produttivi e non per aumentare la produttività, sviluppa al massimo l’auto-produzione di beni, le filiere corte, gli scambi non mercantili, in una parola, solo un’economia della decrescita ha una potenzialità di futuro in grado di invertire la tendenza autodistruttiva insite nell’attuale uso della razionalità per un fine irrazionale.

Avete letto tutto d’un fiato e siete pienamente d’accordo? Bene…allora sarete entusiasti della rinnovata convenzione tra Arci Milano e l’impresa sociale “Di mano in mano”!

Come nasce “Di mano in mano”? L’impresa sociale, attiva da oltre 15 anni sul territorio italiano , affonda le sue radici nell’esperienza delle comunità di vita di Villapizzone e Castellazzo.
L’attività, nata inizialmente per sostenere le comunità famigliari, è cresciuta e si è strutturata nella Cooperativa Di Mano in Mano che con circa 50 soci, 15 dipendenti e 27/30 persone svantaggiate, è in Italia una delle più importanti realtà di questo tipo.

Dal 2008 inoltre, con lo sbarco sul web, tutti i prodotti che passano dalla Cooperativa sono a portata di clic; il mercato si è ampliato notevolmente, tanto che i clienti sono sparsi per tutto il mondo.

Nei due negozi “Di mano in mano”, uno a Milano in Viale Espinasse 99 e uno a Cambiago in via Castellazzo 8, è possibile trovare mobilio e complementi d’arredo di antiquariato e modernariato, oggettistica, accessori e vestiti vintage e due fornitissime librerie con decine di migliaia di libri usati.
Ogni mese inoltre, l’impresa sociale da’ vita ad eventi dedicati all’antiquariato, al modernariato, all’arte e alla moda per dare la possibilità a tutti i clienti di conoscere il nostro mondo attraverso iniziative interessanti.

Oltre alla vendita nei due negozi e sul sito web, “Di mano in Mano”offre vari servizi ai soci Arci sgomberi e ritiri d’arredo gratuiti; servizio di restauro: nei nostri due laboratori ci adoperiamo per ridare antico splendore ai mobili di antiquariato e modernariato ma anche alle opere d’arte come quadri e sculture.

Infine, l’impresa sociale acquista antiquariato, dagli arredi dal ‘600 a metà del ‘900 agli arredi in stile e scenografici ma anche quadri, lampadari, bronzi, ceramiche, libri da collezione, intere biblioteche, design e arte contemporanea.

Anche per quest’anno è stata rinnovata la convenzione che riserva ai tesserati Arci uno sconto del 10% sugli acquisti e un trattamento speciale per tutti gli altri servizi!

Che altro dirvi…buone visite (e acquisti) alla mecca della decrescita felice!