Twitter

Tag: teatro sconti

Teatro Libero: le convenzioni di giugno

Avviso per tutti gli amanti del teatro: si segnalano due importanti appuntamenti del teatro Libero – Milano, via Savona 10, tel. 8323126 – convenzionato con Arci Milano, ingresso ridotto 12 € vs 16 € – quindi mano alla tessera e segnate in agenda!

 

dal 7 al 12 giugno 2018 – tutti i giorni ore 21.00
PianoInBilico in collaborazione con Amor Vacui presentano

MATER CERTA

regia Lorenzo Maragoni
con Andrea Bellacicco, Silvia Giulia Mendola, Silvia Rubino, Andrea Tonin
aiuto produzione Silvia Borsari
produzione PianoInBilico in collaborazione con Amor Vacui
Testo segnalato al Premio Hystrio Scritture di Scena 2017 (con il titolo “AAA- un altro Ione”)

Una coppia vorrebbe un figlio, ma non ci riesce. Mater certa si infila in questa discrepanza privata per raccontare cosa succede quando desiderio di maternità e paternità si scontrano con una realtà difficile, e a volte impossibile, da accettare. Il testo è strutturato in due atti: il primo, dedicato maggiormente alla figura maschile, si confronta direttamente con il mito, rivisitando la tragedia a lieto fine di Euripide, «Ione», nella quale Creusa e Xuto si recano all’oracolo di Delfi perché non riescono ad avere un figlio. Il secondo atto invece è ambientato nel presente, e dedicato alla sfera femminile. In scena la protagonista, una versione moderna di Creusa, che cerca risposte in chiunque sia disposto a darle ascolto.
Prende quindi vita un forum in cui donne che vorrebbero un figlio si danno consigli, si confidano segreti, si scambiano angosce. Lo spettacolo racconta il percorso di Creusa e delle donne che le si stringono attorno, mostrando speranze e paure di un coro di madri mancate

 

dal 14–19 giugno 2018 – tutti i giorni ore 21.00
Teatrouvaille presenta

DOVE CRESCONO LE ORTICHE

di Tobia Rossi
ispirato al film documentario “Grey Gardens” (1975) di Albert e David Maysles
regia Alessandro Castellucci
con Monica Faggiani, Paola Giacometti
e la speciale partecipazione di Justine Mattera nel ruolo di Jacqueline Kennedy
scenografie Andrea Colombo
costumi Arionne Monique Medici aiuto regia Alessandro Milone
produzione Teatrouvaille

Dove crescono le ortiche racconta un pezzo di storia americana da un punto di vista inconsueto: quello di Big Edie e Little Edie Bouvier Beale, rispettivamente zia e cugina di Jacqueline Kennedy, indimenticata first lady e icona di stile. Una pièce dolceamara e desolata che racconta di due anime (e due corpi) alla deriva, quelle delle due Bouvier Beale, passate alla storia come le parenti povere di Jacky, figure femminili border line perennemente sospese tra i ricordi di un passato di fasti e un futuro opaco e incerto. Nella loro residenza di Grey Gardens tutto marcisce e le due consumano una logorante quotidiana lotta alla sopravvivenza. L’istituto di igiene stabilisce che le condizioni igienico sanitarie della mansione sono del tutto insufficienti e richiede uno sfratto coatto. Ecco quindi che Big Edie non ha altra possibilità che rivolgersi alla “Parente influente” (qui interpretata da un’inedita Justine Mattera) generando così l’emersione di conflitti sopiti, segreti non detti e ferite mai rimarginate…Lo spettacolo mostra allo spettatore, privilegiato e occasionale voyeur, la vita di questi due personaggi reali – icone cult in America ma poco conosciuti in Italia – e lo conduce alla scoperta del mondo di “Mammina” e “Tesoro”, creature fragili e disperate che si mantengono vive tra offese reciproche, vivono di ricordi, perlustrano la loro tenuta, i loro corpi e i loro cuori alla ricerca disperata di brandelli di umanità.

 

Per informazioni e prenotazioni

biglietteria@teatrolibero.it – 02.8323126

www.teatrolibero.it

LinguaggiCreativi: promozione “Petto o coscia” 11 maggio

Mano alla tessera Arci, chè “Petto o Coscia?” andrà in scena a Teatro Linguaggicreativi l’11 maggio 2018. Lo spettacolo teatrale con Golden DinDin e regia di Tom Corradini unisce arte culinaria e sessualità, come esplorazione del diritto femminile al piacere. La protagonista è Simona, una maniaca dell’alimentazione salutista che riscopre le sue abilità  in cucina grazie al ritrovamento di un misterioso Glossario Erotico Culinario. Il libro svela ricette e suggerisce esperienze che la condurranno verso una nuova vita. Sapori e sensazioni originali la porteranno a insaporire la sua vita con una spezia unica e particolare: il piacere.

Un inno alla libertà del proprio corpo e all’amore per sé stessi.

A metterlo in scena è l’artista e performer GolDen DinDin cantante dalla voce potente e sensuale. Debutta col Gospel partecipando a numerosi eventi e Festival e registrando i Cori per 2 Album dei Matia Bazar “One1 Two2 Three3 Four4”.  Si avvicina al Swing e al Burlesque come performer nel duo di Cabaret Retro’ Foll’Epoque con Mizi Mia Grand’Ame, e  dedica gran parte del suo lavoro ad esaltare il bello del femminile in tutte le sue diversità. È esperta in Educazione Sessuale iscritta all’albo FISS (Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica) e lavora per una divulgazione informativa e consapevole  del diritto al piacere

Teatro Tieffe: Lunga giornata verso la notte, 25/1 – 4/1

25 gennaio | 4 febbraio

TieffeTeatro Milano presenta

LUNGA GIORNATA VERSO LA NOTTE

prima nazionale

di Eugene O’ Neill

con Milvia Marigliano, Arturo Cirillo, Rosario Lisma, Riccardo Buffonini
scene Dario Gessati – assistente Maddalena Moretti
costumi Tommaso Lagattolla – assistente Donato Di Donna
luci Mario Loprevite
regia Arturo Cirillo

Un ringraziamento per la collaborazione a Lucia Rho

 

Lunga giornata verso la notte è sicuramente l’opera più conosciuta e rappresentata del drammaturgo statunitense Eugene O’Neill ed uno dei massimi capolavori del teatro statunitense del XX secolo, premio Pulitzer per la drammaturgia nel 1956.

Arturo Cirillo si confronta con Eugene O’Neill considerato il padre della drammaturgia americana contemporanea, e mette in scena un’intensa opera teatrale, una grande prova attoriale che vede straordinari protagonisti lo stesso Cirillo, Milvia Marigliano, Rosario Lisma e Riccardo Buffonini.

Il dramma, ambientato nella casa dei Tyrone, nel Connecticut dell’agosto 1912, si svolge nell’arco dell’intera giornata e affronta i temi della dipendenza, della nostalgia, della disperazione e del senso di colpa all’interno della famiglia, mettendo a confronto quattro diversi fallimenti esistenziali. Il padre James è un attore sul viale del tramonto, la moglie Mary una donna rovinata dall’abuso di morfina, il figlio James Jr. un alcolista disadattato. La famiglia si sgretola sotto gli occhi del figlio minore Edmund, tornato a casa dopo un’esperienza da marinaio con l’ambizione di diventare scrittore.

Promozione esclusive:
26-28 gennaio euro 10 vs 29,50 € / per le repliche dal 30 gennaio al 4 febbraio 12,50 vs 29,50 €

per tutte le altre serate promozione soci Arci: ingresso a 16,50 €

per info e prenotazioni: promozione@tieffeteatro.it – 02.36592544